venerdì,21 Giugno 2024

HomeEnogastronomiaLA CIPOLLA RAMATA DI MONTORO

LA CIPOLLA RAMATA DI MONTORO

Sembra avvolta in un tulle rosa che la rende dolce già dall’estetica. È la cipolla ramata di Montoro, famosa per quel gusto inconfondibile che la rende unica e versatile in cucina. Viene coltivata nella pianura del Montorese, tra la provincia di Avellino e quella di Salerno. L’aggettivo che ormai la contraddistingue, “ramata”, si riferisce al luminoso riflesso color rame della tunica esterna del bulbo. 

Quanto agli altri colori, questa varietà autoctona di cipolla vanta ineguagliate caratteristiche. I suoi particolari catafilli interni sono bianchi, ben stretti tra loro, con sfumature longitudinali di color viola. I territori di Montoro Inferiore e Superiore sono fortemente legati a questa pregiata pianta bulbosa, coltivata con passione dai contadini del posto ed esportata sul mercato nazionale ed estero, dove ha trovato un ottimo riscontro. Non a caso, la Cipolla Ramata di Montoro è inserita negli specifici elenchi del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali tra i Prodotti Agroalimentari Tradizionali della Regione Campania. Per assicurare una tracciabilità e l’origine territoriale è stato attribuito, dal Ministero dello Sviluppo Economico, un numero identificativo del marchio collettivo geografico registrato. Ma quali sono le caratteristiche che la rendono così speciale, oltre al colore? È di certo bella a vedersi. Ha una forma globosa, leggermente schiacciata. Oltre alla vista, anche altri sensi ne vengono piacevolmente attratti. È infatti dolce al gusto e intensamente aromatica all’olfatto. Per la sua delicatezza è apprezzata sia cruda che cotta, nelle più svariate proposte culinarie. La tenuta ai “fuochi” è elevata per la grande capacità di conservazione dovuta all’alta percentuale di sostanza secca. Via quindi all’estro e alla fantasia ai fornelli, dove questo prodotto trova una grande applicazione. È difatti inserita in insalate ma usata anche per la preparazione di minestre, zuppe, salse e contorni oppure al forno, condita con un leggero velo d’olio e un pizzico di pepe per esaltarne il profumo e il sapore. I buongustai non possono non apprezzare le sue qualità organolettiche. Perfetto l’abbinamento con i vini, soprattutto i grandi bianchi della Provincia. Quali i benefici sulla salute? La cipolla ramata di Montoro, prodotto Igt, è diuretica, depurativa, antiglicemica, antibatterica, antibiotica, solo per citare alcune sue caratteristiche. È anche per questo che i coltivatori e la gente tutta del posto dove viene prodotta ne vanno fieri.
Seminata a settembre e raccolta nella prima metà di giugno dell’anno successivo, la “Ramata” trova facile vita nella piana di Montoro perché caratterizzata da terreni di origine vulcanica, ben drenati.
Tutto un mondo gira intorno a questa speciale varietà di cipolla, dalle belle realtà agricole dedite alla sua raccolta e commercializzazione alle cucine di massaie, chef e appassionati. Il suo uso, sterminato, non si presta infatti solo ai condimenti ma a piatti raffinatissimi e, addirittura, alla pasticceria.

Articolo precedente
Articolo successivo

ALTRI ARTICOLI

I più Popolari