domenica,16 Giugno 2024

HomeArte e ArtigianatoFLORA CEFALO, PITTRICE ED ILLUSTRATRICE IRPINA

FLORA CEFALO, PITTRICE ED ILLUSTRATRICE IRPINA

Flora Cefalo è una giovane e brava pittrice e illustratrice irpina che attualmente risiede a Salerno. Dopo aver frequentato il Liceo artistico di Benevento, si iscrive all’Accademia di Belle Arti “Rufa Rome University of Fine Arts” conseguendo nel 2015 un primo diploma in Arti Visive. Nel 2018 consegue un diploma di II livello, sempre in Arti Visive e sempre con il massimo dei voti più la lode. Nel contempo, ha partecipato a numerosi workshops di argomenti vari, e ha svolto anche un tirocinio di fotografia presso uno studio fotografico di Venticano. Già dal 2013 inizia a fare molte mostre ed esposizioni delle sue opere, sia personali che collettive, a Roma, a Sulmona, presso l’ambasciata egiziana a Roma, in Veneto, a Carmignano. E poi a Valmontone presso il palazzo Doria Pamphilj, nella sua Venticano, a Battipaglia, a Rotondi, a Cava de’ Tirreni. Nel 2019 è 1^ classificata alla 1^ Edizione del Concorso di ritocco, a cura dell’Associazione Ideacolo a Rotondi.

E ancora, nel 2020, Flora Cefalo partecipa a due esposizioni digitali Emirates Art Connection, una in collaborazione con Akaas Visual Art e un’altra in collaborazione con Art Abu Dhabi, presso importanti Musei ad Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti. E poi mostre a Salerno, Eboli, Atripalda, Diamante, Ragusa. Quest’anno ha partecipato, alla V Biennale di Arte contemporanea, tenutasi presso Palazzo Fruscione a Salerno, conseguendo un attestato di merito.

  La sua carriera è stata sempre all’insegna della ricerca artistica, che l’ha portata ad occuparsi della figura della donna. Essa è la principale protagonista delle sue opere, tutte con colori molto vivaci e piacevoli. La tecnica utilizzata prevalentemente è l’acrilico su tela, ma a volte non disdegna l’acquerello. L’autrice trova l’ispirazione in diverse fonti, quali la moda, la musica, l’arte contemporanea, la natura. Ciascuna di esse è in grado di suggerire ed ispirare dei soggetti femminili che, a seconda dei casi, esprimono bellezza, amore, solitudine.  

FLORA CEFALO NELLE SUE OPERE DEDICA MOLTA ATTENZIONE ANCHE ALLE CAPIGLIATURE DELLE FIGURE FEMMINILI, CHE SONO SEMPRE MOLTO ACCENTUATE E POSTE IN EVIDENZA. A VOLTE ESPRIMONO IL SIGNIFICATO DI MASCHERA, ALTRE VOLTE CULTURA, ALTRE VOLTE DIVENTANO UN SIMBOLO.

  E il collegamento corre alle società arcaiche dove la maschera aveva un valore magico ed aveva il compito di mettere in contatto con l’aldilà e con il sopranaturale. L’autrice considera i capelli come un qualcosa di vivo, e lo sono, infatti crescono di continuo. Sono anche una parte molto importante del corpo perché fanno da cornice al viso che identifica una persona.  
“I CAPELLI – DICE L’ARTISTA – HANNO UN FORTE RAPPORTO SIMBOLICO CON IL SUO PROPRIETARIO, PERCHÉ NE RAPPRESENTANO LE RADICI, RACCHIUDONO IN SÉ I RICORDI, E SONO AL TEMPO STESSO UN’ANTENNA CHE LO COLLEGA AL CIELO; COSTITUISCONO IL FILO DELL’ANIMA DELL’ESSERE UMANO.”           Ed è per questo che Flora Cefalo pone la massima attenzione verso questa parte del corpo femminile, perché attraverso di essa cerca di cogliere l’anima della persona, ovvero la sua vera identità. L’Arte pittorica è per lei un porto sempre sicuro, a prescindere da quello che le stia capitando, e sa che su di essa può sempre contare. Auguriamo alla brava artista sempre maggiori successi e soddisfazioni personali, che possano portarla verso le vette più alte dell’espressione artistica e verso i più importanti riconoscimenti.    

ALTRI ARTICOLI

I più Popolari