martedì,23 Luglio 2024

HomeCulturaMUSICA IN FABULA CONCERTI LABORATORI E RIGENERAZIONE CULTURALE DIFFUSA.

MUSICA IN FABULA CONCERTI LABORATORI E RIGENERAZIONE CULTURALE DIFFUSA.

Al via la prima edizione della rassegna musicale promossa dall’associazione Lupus in fabula di Avellino, dal 2021 attiva nell’ambito della cultura e dell’arte nelle sue varie forme e che ha come obiettivo quello di reimmaginare e intervenire sullo scenario culturale dell’Alta e Bassa Irpinia, facendo rete e attivando processi partecipativi per leggere il territorio con occhi nuovi.

L’evento Musica in Fabula nasce dalla sinergia con attori culturali ed eccellenze del nostro territorio. La rassegna, in programma dal 01 giugno a fine ottobre 2024, si avvarrà della professionalità del soprano irpino Maria Sirignano da sempre impegnata nella diffusione e valorizzazione della musica colta e di Francesca Bonazzoli musicista dell’Orchestra del Teatro San Carlo e educatrice Nati per la Musica. Maria e Francesca cureranno rispettivamente le Soirées e le Matinées Musicali. Le prime proporranno una serie di concerti aperitivo che ospiteranno giovani talenti del Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli ed altre eccellenze del panorama musicale di indiscussa fama. Le Matinées offriranno degli incontri musicali dedicati ai bambini e alle loro famiglie, perché le buone pratiche musicali precoci aiutano a crescere, e la Musica ci insegna ciò che di più importante esiste: l’ascolto. 

A far da cornice agli eventi musicali, il progetto Musi’Kids: una serie di incontri di lettura ad alta voce e laboratori creativi che faranno da fil rouge e che racconteranno ai bambini storie di grandi musicisti spaziando dal jazz di Nina Simone a quello della Nouvelle Orléans, passando per la musica classica come l’allegro Carnevale degli animali di Camille de Saint Saëns, proponendo anche incontri di poesia in musica in cui i bambini potranno dar sfogo alla loro immaginazione e creatività.

Gli organizzatori: “Speriamo in una risposta positiva da parte del pubblico che da anni segue le nostre attività soprattutto famiglie, ma questa volta con lo sguardo rivolto anche ad pubblico più vasto e di tutte le età. Siamo certi che la musica sia un mezzo meraviglioso per creare coesione sociale, veicolare nuovi immaginari, creativi e alternativi e celebrare la bellezza in tutte le sue forme. Perché il mondo ha bisogno di bellezza.” 

 

ALTRI ARTICOLI

I più Popolari