Leonardo Quadrini, una bacchetta globale